LABORATORI DIDATTICI

Tutti i laboratori proposti da Cinemazero descritti sono realizzabili sia in presenza che a distanza e sono completamente personalizzabili!

 

Tutti i laboratori sono completamente personalizzabili: le attività laboratoriali vengono programmate in base alle esigenze didattiche del docente e le metodologie didattiche strutturate sulla base delle diverse fasce d’età e di apprendimento degli studenti.

 

Tutti i laboratori sono svolti da formatori qualificati e specializzati nella didattica del linguaggio cinematografico e audiovisivo, nonché da creativi e professionisti filmmaker regionali e nazionali. Il Ministero dell’Istruzione e MIBACT, nell'ambito Piano Nazionale Cinema e Immagini per la Scuola (art. 27 Legge 220/2016), ha individuato due formatori di Cinemazero come formatori esperti dell'audiovisivo a seguito di una procedura di selezione nazionale. Inoltre, i percorsi di formazione rivolti a docenti, sono realizzati anche grazie alla collaborazione di docenti di didattica dell’audiovisivo e multimediale dell’Università degli studi di Padova.

 

Il covid non ci ferma!:  piena disponibilità a calendarizzare gli interventi laboratoriali in varie fasce orarie, anche in orario extrascolastico. Inoltre, è possibile utilizzare le sale di Cinemazero e la Mediateca, per avere massima garanzia di distanziamento e sanificazione nel pieno rispetto delle misure anti-covid.

 

 

SCUOLA DELL’INFANZIA

●      Maestra ‘leggiamo’ un film?

Sappiamo leggere un film? Conosciamo gli elementi basilari che costituiscono la grammatica delle immagini in movimento? Quali sono le tecniche grafiche che vengono utilizzate per creare un film o cortometraggio di animazione? Un laboratorio per imparare a leggere e riconoscere le tecniche ed il linguaggio del cinema attraverso la visione di sequenze di film e cortometraggi adatti agli spettatori più piccoli.

●       Piccoli Méliès

Il mondo antico delle ombre cinesi e di oggetti come il fenachistoscopio o il flip book, dispositivi ottici pre-cinematografici che stimolano la percezione del rapporto tra realtà e finzione, sono al centro di un laboratorio che svela il meccanismo dell’immagine in movimento e la sua manipolazione. Ideale per i più piccoli, stimola l'utilizzo creativo dei materiali di recupero.

●       Musichiamo un film!

La colonna sonora ha una enorme importanza nel veicolare le emozioni ed il contenuto di un film. Durante il laboratorio gli studenti verranno accompagnati a riconoscere e distinguere il ruolo e l’importanza della colonna sonora. I bambini rimusicheranno la traccia audio di una sequenza di film utilizzando strumenti ed oggetti della vita di tutti i giorni, scoprendo così l’importanza della colonna sonora e sperimentando il ruolo del tecnico rumorista.

●       Il giardino delle meraviglie

Creare personaggi e storie, guardare la realtà da più punti di vista, inventare suoni e rumori per oggetti e personaggi di un cartone animato, fotografare, fotografarsi e farsi fotografare, girare un piccolo grande film: grazie all'incontro tra gioco e didattica e il mondo delle immagini fisse e in movimento, i bambini sono guidati alla scoperta di nuove conoscenze e allo sviluppo delle competenze previste per la scuola dell'infanzia.

·        Media e audiovisivi: guida all’uso creativo!

Corso di formazione per conoscere e sperimentare creativamente le potenzialità degli strumenti multimediali e del linguaggio audiovisivo sviluppando competenze digitali specifiche.

 

SCUOLE PRIMARIE

●      Dentro lo sguardo

Un viaggio alla scoperta del linguaggio cinematografico: Inquadrature, montaggio e sonoro sono elementi essenziali dai quali si articola l'analisi e la comprensione di un film. Attraverso la visione guidata di diverse sequenze di film e cortometraggi, si forniranno gli strumenti per orientare gli studenti nella comprensione e riflessione sul linguaggio narrativo delle immagini in movimento.

●       Linguaggi a confronto

Scoprire il rapporto tra letteratura e cinema attraverso gli adattamenti cinematografici. Il cinema ha spesso tratto ispirazione dalle opere letterarie, e a sua volta la letteratura, nell’ultimo secolo, è stata influenzata dal cinema. Un laboratorio per approfondire iI rapporto tra i due linguaggi narrativi.

·        Emozioni sullo schermo

Un laboratorio che intende partire dall’analisi degli elementi costitutivi del linguaggio cinematografico (inquadratura, montaggio, colore, sonoro) per comprendere come un film ci riesce a parlare anche attraverso il linguaggio delle emozioni.

Attraverso la visione guidata di una selezione di sequenze di film, verranno affrontati diversi gradi di riflessione e approfondimento sulle tematiche importanti per lo sviluppo e la crescita individuale: competenze trasversali di cittadinanza, competenze per la crescita personale e per lo sviluppo della propria personalità. In particolare si cercherà di riconoscere, comprendere e riflettere sulle emozioni e stati d’animo, e su come la visione di un film possa influire e condizionarci nelle emozioni provate, per migliorare la consapevolezza e la gestione della propria emotività.

●       Musichiamo un film!

La colonna sonora ha una enorme importanza nel veicolare le emozioni ed il contenuto di un film. Durante il laboratorio gli studenti verranno accompagnati a riconoscere e distinguere il ruolo e l’importanza della colonna sonora. I bambini rimusicheranno la traccia audio di una sequenza di film utilizzando strumenti ed oggetti della vita di tutti i giorni, scoprendo così l’importanza della colonna sonora e sperimentando il ruolo del tecnico rumorista.

·        Memorie di donne

Laboratorio didattico sul ruolo della donna nelle memorie fotografiche famigliari

Laboratorio teorico – pratico di analisi e riflessione sul ruolo culturale, sociale e familiare della donna nel corso degli anni, rivolto agli studenti degli Istituti comprensivi del nostro territorio, che condurranno una ricerca ed un’analisi a partire dal proprio personale album di fotografie di famiglia. Attraverso fotografie analogiche di nonne e mamme, fino a prendere in considerazioni quelle più recenti in formato digitale gli studenti, grazie anche al linguaggio fotografico, saranno condotti in un’analisi dell'evoluzione della figura femminile nel suo particolare contesto socio-culturale.

●       Media education

App, videogames, social: guida ad un utilizzo creativo e proficuo dei nuovi media. Un laboratorio per conoscere il linguaggio espressivo della multimedialità per scoprire che giocando... si impara.

       Facciamo un corto!

Un laboratorio intensivo della durata di 12 ore che fornirà dapprima agli studenti le basi teoriche della scrittura cinematografica e del racconto per immagini per poi passare alla realizzazione pratica, sotto la supervisione di un videomaker professionista, di un corto a tema (ambiente, educazione civica, storia, filosofia...). La classe, guidata dai nostri formatori, sarà chiamata a sviluppare un soggetto, elaborare un copione e mettere in campo in prima persona le conoscenze acquisite attraverso l'elaborazione di un prodotto audiovisivo pensato per integrare le materie curricolari e i percorsi scolastici di approfondimento.

●       Ti disegno una storia… con il cinema!

Come costruire uno storyboard da un racconto reale o di fantasia. Questo laboratorio vuole analizzare le regole della narrazione (punto di vista, inquadratura, montaggio…) attraverso la successione di immagini disegnate

●       Book-trailer

Simile a un trailer cinematografico, il Book-trailer promuove e incuriosisce lo spettatore alla lettura di un libro attraverso la sua rappresentazione visiva. Un laboratorio per scoprire le fasi di realizzazione di un prodotto audiovisivo promozionale (trailer) con le suggestioni offerte dalla parola scritta.

●       AnimaClik

Animazione in stop motion per creare un corto frame by frame. Fare animazione è divertente e utile perché mette in gioco molte competenze. In un percorso laboratoriale pratico, si parte dall'animazione su carta per arrivare a quella con la plastilina e poi a quella fatta coi pixel. Tra le tecniche usate, la stop-motion, e tante altre che ci porteranno dall’idea al soggetto, dalle riprese fino al montaggio di una breve clip di animazione.

 

SCUOLE SECONDARIE Di primo e secondo grado

CONOSCERE E CONFRONTARSI CON IL CINEMA E I LINGUAGGI MULTIMEDIALI

●      Dentro lo sguardo

Un viaggio alla scoperta del linguaggio cinematografico: Inquadrature, montaggio e sonoro sono elementi essenziali dai quali si articola l'analisi e la comprensione di un film. Attraverso la visione guidata di diverse sequenze di film della storia del cinema si forniranno gli strumenti per orientare gli studenti nella comprensione e riflessione sul linguaggio narrativo delle immagini in movimento.

●       Storia del cinema

Un viaggio alla scoperta della Settima Arte: dal pre-cinema fino ai grandi registi contemporanei, per comprendere a pieno il valore culturale e comunicativo del cinema.

●       Scrivere per il cinema

Che cos'è una storia? Che cos'è una sceneggiatura? Quali sono le tecniche che gli sceneggiatori utilizzano per strutturare un racconto efficace e coinvolgente? Il laboratorio fornirà agli studenti gli strumenti basilari per capire i procedimenti e i trucchi che presiedono alla scrittura per il cinema; attraverso esercizi pratici, inoltre, permetterà loro di cimentarsi in prima persona nella costruzione di un soggetto per un ipotetico cortometraggio.

●       Alla scoperta dei maestri e del loro tempo

Dai maestri internazionali (Bergman, Renoir, Welles, Hitchcock, Kubrick, Tarantino, Nolan...) ai geni italiani (Rossellini, De Sica, Antonioni, Fellini, Pasolini...). Un laboratorio di approfondimento sulla vita, le opere e la poetica di un autore per analizzare il suo sguardo sul contemporaneo. Il cinema come strumento di lettura della contemporaneità di un autore. Un percorso di analisi dell’opera filmica come espressione creativa dello sguardo personale del regista sul suo tempo, sulla sua contemporaneità; 

●       Cinecritica

Come si può raccontare un film? Come se ne può parlare o, appunto, scriverne? In questo percorso andremo alla scoperta degli strumenti utili e necessari per poter scandagliare forma e contenuto di un’opera cinematografica, così da comprenderla nella sua complessità e provare a descriverla. Faremo un viaggio attraverso le pagine della grande critica, da Morandini a Mereghetti, fino ai blogger e youtuber.

●       Media education

App, videogames, social: guida ad un utilizzo creativo e proficuo dei nuovi media. Un laboratorio per conoscere il linguaggio espressivo della multimedialità per scoprire che giocando... si impara.

 

CINEMA E…

Linguaggio cinematografico e multimediale nella didattica e nel rapporto educativo

●       Cinema e storia

Storia antica, moderna e contemporanea trovano nel cinema uno specchio. Da Roma Città Aperta (1945) di Roberto Rossellini a Dunkirk (2017) di Christopher Nolan, i film raccontano storie di piccoli grandi uomini e delle loro idee capaci di cambiare il verso degli eventi e restituiscono le atmosfere di un’epoca.

●       Cinema e arte

Un laboratorio che analizza il rapporto tra cinema e arti visive dalle origini ai nostri giorni, per scoprire le influenze reciproche e le commistioni tra il linguaggio visivo e audio-visivo del nostro tempo.

●       Cinema e letteratura

Racconti, romanzi e graphic novel italiani e internazionali: il cinema dà nuova vita alla parola scritta proponendo trasposizioni capaci di generare nuove opere creative. Il laboratorio può essere proposto anche per le lingue straniere.

●       Cinema e filosofia

Sin dal celeberrimo mito della caverna riportato da Platone nella Repubblica la filosofia si è confrontata con il problema dell'immagine e del suo ambiguo statuto veritativo. Il cinema, in quanto registrazione della realtà e racconto per immagini, ha inevitabilmente posto sin dalla sua origine questioni filosofiche e semiologiche; i suoi autori, inoltre, si sono spesso rivelati veri e propri pensatori per immagini. In un viaggio tra teorie, registi e generi il corso ripercorrerà i termini di un rapporto tra discipline e modi di pensiero strettissimo e duraturo.

 

IL SAPER FARE

●       Facciamo un corto!

Un laboratorio intensivo della durata di 12 ore che fornirà dapprima agli studenti le basi teoriche della scrittura cinematografica e del racconto per immagini per poi passare alla realizzazione pratica, sotto la supervisione di un videomaker professionista, di un corto a tema (ambiente, educazione civica, storia, filosofia...). La classe, guidata dai nostri formatori, sarà chiamata a sviluppare un soggetto, elaborare un copione e mettere in campo in prima persona le conoscenze acquisite attraverso l'elaborazione di un prodotto audiovisivo pensato per integrare le materie curricolari e i percorsi scolastici di approfondimento.          

·        Filmmaker con lo smartphone                              

Il laboratorio “Filmmaker con lo smartphone” vuole fornire le fondamentali nozioni, teoriche e pratiche che portano alla conoscenza di tutte le fasi preparatorie ed esecutive per la realizzazione di un breve documentario/reportage a tema, attraverso l’utilizzo di una strumentazione tecnica di facile reperibilità come un semplice Smartphone e attraverso software open-source.                              Durante il laboratorio si affronteranno tutti gli aspetti che guidano il filmmaker dall’ideazione alla creazione di un breve documentario audiovisivo: dalla scrittura di un soggetto su un tema di attualità individuato dagli studenti, alla stesura di uno storyboard, fino alle tecniche di ripresa applicate alla “strumentazione low-cost” a disposizione di ogni studente (smartphone e software open-source).

●       Ti disegno una storia… con il cinema!

Come costruire uno storyboard da un racconto reale o di fantasia. Questo laboratorio vuole analizzare le regole della narrazione (punto di vista, inquadratura, montaggio…) attraverso la successione di immagini disegnate.

·        Il cinema a 360°: laboratorio di realtà virtuale

Realtà virtuale, realtà aumentata, video a 360° gradi... Nuove frontiere della visione cinematografica e della fruizione videoludica che in questo laboratorio diventeranno, dopo un'accurata introduzione teorica, strumenti creativi per la produzione di un breve cortometraggio (tematico e collegabile al programma curricolare) interamente ideato dagli studenti e in grado di sfruttare al meglio le potenzialità immersive della nuova tecnologia.

·        Visita Immersiva al Liceo con immagini a 360°

Attraverso la tecnica della ripresa immersiva a 360° verrà creato un elaborato multimediale che consentirà di accedere ad una visita immersiva (con immagini a 360°) all’interno degli spazi del Liceo. Questo elaborato immersivo potrà essere geolocalizzato sulla piattaforma Google Maps ed aprire in questo modo alla visualizzazione del pubblico allargato della rete web.
 Gli studenti verranno accompagnati nella realizzazione di questo elaborato multimediale immersivo: dalla conoscenza della tecnica della ripresa e ftografia a 360°, fino alla creazione di un concept che guiderà le riprese, fino alla pratica della ripresa a 360°.

●       Book-trailer

Simile a un trailer cinematografico, il book-trailer promuove e incuriosisce lo spettatore alla lettura di un libro attraverso la sua rappresentazione visiva. Un laboratorio per scoprire le fasi di realizzazione di un prodotto audiovisivo promozionale (trailer) con le suggestioni offerte dalla parola scritta.

●       AnimaClik

Animazione in stop motion per creare un corto frame by frame. Fare animazione è divertente e utile perché mette in gioco molte competenze. In un percorso laboratoriale pratico, si parte dall'animazione su carta per arrivare a quella con la plastilina e poi a quella fatta coi pixel. Tra le tecniche usate, la stop-motion, e tante altre che ci porteranno dall’idea al soggetto, dalle riprese fino al montaggio di una breve clip di animazione.

·        Video & Sound Making                                          

Durante il laboratorio “Video & Sound Making” gli studenti avranno l’occasione di comprendere le basi delle regole dell’elaborazione audio-visiva delle immagini al fine di creare un videoclip di un brano musicale selezionato dagli studenti (anche con brani di band locali o dell’Istituto Scolastico).
 Il laboratorio fornirà le basi sia pratiche che teoriche, necessarie alla realizzazione di un prodotto audiovisivo di promozione di un brano musicale: un videoclip. La conoscenza e l’approccio a questo genere di elaborato video consente di riflettere su più linguaggi espressivi: il linguaggio audiovisivo ed il linguaggio musicale. L’elaborazione dei codici linguistici specifici della musica e del video, consentirà di acquisire competenze non solo nell’elaborazione e nella conoscenza dei principali strumenti comunicativi della contemporaneità, ma anche di acquisire le basi per una analisi critica della sfera multimediale, nella convinzione dell’importanza del “fare per far comprendere”.

●       Mestieri del cinema

La creazione di un prodotto audiovisivo, sia esso un lungo e complesso film oppure un breve spot, passa attraverso tre fasi di lavorazione: pre-produzione, produzione, e post-produzione. In questo laboratorio si esamineranno tutte e tre queste fasi di lavorazione di un prodotto audiovisivo e parallelamente si alterneranno momenti teorici (la sintassi del linguaggio cinematografico e le figure professionali che lavorano ad un progetto audiovisivo) e momenti pratici, per fornire agli studenti competenze fondamentali per distinguere e fasi progettuali di creazione filmica e le figure professionali ad esso correlate. Questo laboratorio didattico si avvale della presenza di film-maker e professionisti del settore.

  

 

PROGETTI SPECIALI!

 

·        Memorie di donne: Laboratorio didattico sul ruolo della donna nelle memorie fotografiche famigliari

Progetto didattico promosso da Cinemazero e dal Comune di Pordenone – Assessorato alle Pari Opportunità con la collaborazione del CRAF- Centro di Ricerca e Archiviazione della Fotografia, nato con l’intento di sensibilizzare ed educare le nuove generazioni per prevenire fenomeni di violenza e discriminazione di genere, e per promuovere un cambiamento, partendo dal presupposto che l’educazione è la prima arma per prevenire e contrastare la violenza contro le donne.

Laboratorio teorico – pratico di analisi e riflessione sul ruolo culturale, sociale e familiare della donna nel corso degli anni, rivolto agli studenti degli Istituti comprensivi del nostro territorio, che condurranno una ricerca ed un’analisi a partire dal proprio personale album di fotografie di famiglia. Attraverso fotografie analogiche di nonne e mamme, fino a prendere in considerazioni quelle più recenti in formato digitale gli studenti, grazie anche al linguaggio fotografico, saranno condotti in un’analisi dell'evoluzione della figura femminile nel suo particolare contesto socio-culturale.

 

●       Home Movies – Memorie di famiglia di una Regione

Film amatoriali in pellicola possono aprire uno sguardo del tutto inedito sulla storia, cultura etnografica del nostro territorio. Un laboratorio di Visual Storytelling attraverso lo studio e il riuso creativo di pellicole amatoriali in formato ridotto, raccolte durante la campagna “Memorie animate di una Regione - raccolta, digitalizzazione e riuso di film amatoriali in Friuli Venezia Giulia” realizzata dal Sistema Regionale delle Mediateche FVG con il sostegno della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia. Il laboratorio, realizzato grazie alla collaborazione di RI-PRESE memory keepers (archivio veneziano di home movies attivo anche nella formazione e divulgazione delle pratiche di valorizzazione delle memorie audiovisive private) allena e alimenta nei ragazzi non solo una capacità osservativa dei linguaggi audiovisivi ma anche forme creative di rielaborazione artistica e narrativa: i film amatoriali in pellicola saranno oggetto di analisi, smontaggio e rielaborazione creativa attraverso la contaminazione con diversi linguaggi espressivi (artistici, grafici, pittorici, performativi e multimediali).

 

●       A colpi di note

“A colpi di note” è un progetto didattico che vede gli studenti delle scuole secondarie, di primo e di secondo grado, cimentarsi nella creazione di un originale accompagnamento musicale di opere brevi del cinema muto, frutto di un percorso di studio del linguaggio audiovisivo e cinematografico durante l'anno scolastico e facilitato da docenti di musica ed esperti di audiovisivo. Le fasi di realizzazione progettuale richiederanno una parte teorica di avvicinamento al linguaggio del cinema del passato e ai principali fondamenti dell'accompagnamento musicale di film muti, seguirà poi una fase pratica, durante la quale le orchestre di studenti si cimenteranno nella musicazione di una originale partitura di accompagnamento ai film selezionati.

 

 

Per ciascun laboratorio richiedere un preventivo di spesa scrivendo a didattica@cinemazero.it

 

Per ciascun laboratorio richiedere un preventivo di spesa scrivendo a didattica@cinemazero.it