Mio fratello rincorre i dinosauri

Mio fratello rincorre i dinosauri

giov. 21 novembre ore 20.45 - INGRESSO A DONAZIONE

In occasione della Giornata internazionale dei diritti dell'infanzia e dell'adolescenza e del trentennale dell’adozione da parte dell'Assemblea Generale delle Nazioni Unite della Convenzione ONU sui diritti dell'infanzia e dell'adolescenza,

Comitato Unicef Pordenone con Cinemazero propongono la proiezione-evento del film Mio Fratello Rincorre I Dinosauridi Stefano Cipani. 

 

Per il piccolo Jack la famiglia è croce e delizia: delizia perché è composta da due genitori spiritosi e democratici, croce perché le sorelle lo tiranneggiano, asserendo la loro "superiorità femminile". Dunque la notizia dell'arrivo di un fratellino è accolta da Jack come un trionfo personale, tantopiù che quel fratellino, Giò, si rivela davvero speciale, cioè dotato del superpotere di "dar vita alle cose". Ma Giò è anche affetto dalla sindrome di Down: e quando Jack raggiunge la (di per sé problematica) età di 14 anni il fratellino diventa una presenza ingombrante nonché, per dirla tutta, potenzialmente imbarazzante. E siccome a raccontare la storia da un punto di vista totalmente soggettivo è la voce di Jack, Mio fratello rincorre i dinosauri è un racconto di formazione adolescenziale incentrato sul disagio e la vergogna che ogni teenager prova nei confronti della propria esistenza, a maggior ragione se "ostacolata" dalla diversità.


La proiezione sarà accompagnata dal commento di Katia Mazziariol, madre di Giacomo, autore del romanzo da cui è tratto il film, e di uno dei protagonisti del film, Gio.